Il Virus Ebola colpisce anche i cani?

virus ebola zoonosi



TUTTI GLI ANIMALI

Il Virus Ebola, che sembra si stia diffondendo ormai anche nei Paesi Occidentali, colpisce anche i nostri cani?

Sembrerebbe proprio di sì, almeno così afferma uno studio internazionale, che ritiene che i cani possano contrarre il Virus e non mostrarne alcun sintomo.

Non vi sono, però, al momento. indicazioni sulla possibilità o meno che l’ animale agisca da vettore della malattia nei confronti dell’ uomo, contagiando quest’ ultimo.

Nonostante ciò un tribunale della Capitale spagnola, Madrid, ha condannato alla soppressione Excalibur, il cagnolino della infermiera spagnola colpita dal virus Ebola dopo essersi presa cura di un missionario malato, deceduto lo scorso 25 Settembre.

Il medico veterinario Peter Cowen della North Carolina State University, è stato scelto come consigliere, per gli esperti medici, circa i rischi di infezione tramite gli animali e risulta essere di parere assolutamente contrario rispetto ai giudici di Madrid.

Egli afferma che sopprimere il povero cagnolino sarebbe una reazione decisamente eccessiva; sarebbe, invece, a parer suo, più utile studiarlo, magari isolandolo come è stato fatto per i suoi proprietari fin dal primo giorno in cui la donna spagnola è risultata positiva a Ebola.

In effetti, afferma sempre Peter Cowen, non vi è alcuna letteratura che menzioni casi di Virus Ebola diffuso tramite animali, e la stessa epidemia scoppiata di recente in Africa Occidentale non è certamente stata diffusa da qualche animale infetto.

Il tribunale spagnolo, per contro, ha fondato la sentenza sulla base del fatto che non sussistono dimostrazioni scientifiche che il virus non possa essere diffuso tra cane e uomo.

I proprietari di Excalibur dalla loro camera di isolamento si sono attivati tramite l’ applicazione WhatsApp per opporsi a questa tragica eventualità: per loro, infatti, non si tratta “solo” di un cane, ma di un membro della famiglia a tutti gli effetti.

Il gruppo per i diritti degli animali “Animal Equality” ha accusato le autorità spagnole sostenendo che vogliono “sacrificare il cane senza nemmeno provare a fare una diagnosi né valutare la possibilità di metterlo in quarantena“.

Le Organizzazioni animaliste si sono mobilitate in massa per evitare che il cagnolino venga soppresso e hanno lanciato l’hastag #SalvamosaExcalibur, mentre l’ associazione Change.org ha avviato una petizione che ha già superato le 300.000 firme.

Potete dare il vostro contributo sottoscrivendo la petizione sul sito ufficiale della Organizzazione.

Annunci

Cane salva sei gatti dai cassonetti della spazzatura.

gatti nei cassonetti



Generico Image Banner 468 x 60 a

Avete presente il tanto blaterato luogo comune del cane che insegue il gatto e a volte lo mangia pure?

Ce lo hanno insegnato fin dalla infanzia, perfino nei Cartoni Animati.

Beh, cancellatelo! Sempre di più, nella società odierna, cani e gatti convivono pacificamente nelle case e per le strade.

La cronaca di questi giorni ne è una ulteriore conferma.

In una Contea dell’ Inghilterra, nel Cambridgeshire, per errore o per cattiveria, qualcuno aveva rinchiuso sei gatti in un bidone della spazzatura, di quelli mobili utilizzati per la raccolta differenziata giornaliera.

I poveri felini non avrebbero avuto una buona sorte, se un passante quadrupede, un cane, a passeggio con il proprietario, non si fosse accorto della loro presenza all’  interno del cassonetto.

Il cane ha iniziato ad abbaiare freneticamente nonostante dal bidone non provenisse alcun miagolìo, a tal punto che il suo compagno bipede non ha potuto fare a meno di verificare la motivazione alla base di questo insolito comportamento.

Aprendo il bidone, la scena di sei gatti adulti adagiati sul fondo del contenitore ha colto di sorpresa l’ uomo che subito si è reso conto della fortuna, nella sfortuna, che era capitata loro: di lì a pochi minuti i gattini si sarebbero ritrovati nel camion della spazzatura, dove gli ingranaggi per la distruzione dei rifiuti li avrebbero di sicuro uccisi.

I sei gatti sono stati presi in carico dal rifugio animale Blue cross e si trovano in perfette condizioni, anche se molto spaventati e frastornati.

A parere del gestore della struttura Alan Maskell, i gatti devono essere stati gettati lì da qualche essere umano cinico e malvagio, o magari il gesto è stato il frutto di una bravata compiuta da ragazzi molto poco intelligenti.

Fortunatamente, grazie alla solidarietà cane-gatto, questa stupida pratica non è andata a “buon” fine.

Qualche piccolo consiglio per un sereno Capodanno con Fido e Micio.

cani e gatti a capodanno

Immagine

Tanti Auguri di Buon Natale

Buon Natale Cani e Gatti online

Immagine

Voci precedenti più vecchie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: