Abissino

gatto abissinogatto abissino

Alcuni studiosi sostengono che l’ Abissino discenda dai gatti dell’ Antico Egitto, date le notevoli somiglianze tra questa razza e gli animali mummificati ritrovati nel delta del Nilo.

Altri invece sostengono che l’ Abissino derivi dal gatto selvatico africano (Felis Libyca), un felino dal mantello molto simile a quello del coniglio della savana nord africana.

Una terza ipotesi è quella che vede l ‘origine di questo meraviglioso ed elegante gatto nel bacino dell’ Oceano Indiano.

Di sicuro c’è che gli attuali appartenenti alla razza discendono da un gatto Abissino portato in Gran Bretagna da un diplomatico inglese al termine della sua missione in Abissinia nel 1868, di qui la spiegazione del nome.

La razza è stata riconosciuta e chiamata Abissina ufficialmente nel 1882 in Gran Bretagna e i primi esemplari furono esposti nel 1883 al Crystal Palace di Londra.

Dopo un primo successo gli Abissini furono decimati dai conflitti mondiali al punto da rischiare l’ estinzione. Lo sviluppo e la selezione della razza ripresero solo nel 1945

Caratteristihe della razza:

  • Il mantello dell ‘abissino rappresenta una delle sue peculiarità, con una uniforme distribuzione del “ticking”, ossia una colorazione che risulta dal fatto che ogni pelo non è di un unico colore , ma è più chiaro alla base e più scuro sulla punta;
  • Le orecchie sono grandi e inclinate in avanti;
  • Gli occhi sono a mandorla arrotondata, grandi, brillanti ed espressivi;
  • Il mento è forte e pronunciato;
  • Le zampe sono lunghe e snelle con i piedi piccoli ed ovali;
  • La coda è lunga ed affusolata.

Il mantello che si presenta fino, lucido e molto elastico, necessita dell’ uso settimanale di un pettine a denti stretti ed una lisciatura con un panno umido.

Il colore più diffuso è quello “lepre”, in cui si alternano peli neri e peli marrone scuro su uno sfondo color albicocca. Altri colori riconosciuti sono il blu, il sorrelo cinnamon, il daino, il rosso, il crema, il silver shaded ed il chinchilla.

Al di là degli accoppiamenti con i suoi simili sono accettati incroci anche con il gatto Somalo.

Il gatto Abissino ama vivere in compagnia ed essere al centro dell’ attenzione, ama ricevere coccole e carezze. Caratterialmente è buono, docile, mai aggressivo e difficilmente si arrabbia.

E’ un gatto agile, vivace, esuberante, e curioso, ma anche dolce e amabile, quindi è ideale per chiunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: