Certosino

gatto certosino

Il Certosino è cresciuto nel cuore della vecchia Europa, dove si garantiva la sopravvivenza grazie alle sue eccellenti doti di cacciatore.

Il suo mantello folto veniva purtroppo utilizzato in sartoria e le sue carni venivano richieste come alimentazione umana perché molto saporite.

Questa razza incontrò dunque molti ostacoli alla sua diffusione, ma nonostante tutto è arrivato a noi in tutta la sua granitica robustezza.

Gli estimatori e studiosi della razza sostengono che il Certosino sia originario della Siria e della Turchia, e che giunse in Francia tramite le navi dei commercianti.

Il suo nome deriva, per via del suo mantello, da Pile de Chartreux, una lana spagnola molto morbida.

La prima esposizione ebbe luogo a Parigi nel 1931 e nel 1939 gli fu assegnato il primo standard, che venne poi rivisto nel 1989, per ottenere una maggiore distinzione dal British Blu, con il quale venivano effettuati, durante la seconda guerra mondiale, diversi accoppiamenti.

Attualmente non è concesso alcun accoppiamento con altre razze.

L’ unico colore riconosciuto per le esposizioni è il blu, che deve essere il più possibile uniforme, chiaro, senza ombreggiature o tigrature. Solamente i cuccioli possono presentare delle striature sulle zampette (marche fantasma) perchè in età adulta sono destinate a scomparire.

Il Certosino è un gatto che si adatta a qualsiasi situazione, sia essa una vita in appartamento oppure in aperta campagna.

E’ un gatto dall’ insaziabile appetito che, quindi, tende ad ingrassare facilmente. Di qui nasce l’ esigenza per il proprietario di razionare al grammo la sua dose di cibo giornaliera e tenerlo sotto controllo dal punto di vista della bilancia.

Il Certosino ha un sottopelo molto spesso, fitto e folto, quindi durante il periodo della muta necessita di frequenti spazzolate, anche quotidiane. Dal momento che non ama molto essere manipolato sarebbe opportuno abituarlo fin da piccolo alla toelettatura.

Caratteristiche della razza:

  • Il mantello è medio-corto, di tessitura densa e un pò lanosa;
  • Gli occhi sono arrotondati e aperti, color arancio o rame;
  • Le orecchie sono di media grandezza, poco aperte alla base e con punte arrotondate;
  • Il naso è diritto;
  • Il corpo è forte e robusto, di taglia medio-grande, con ossatura spessa e muscolatura compatta e forte;
  • I piedi sono piccoli e rotondi.

Il Certosino è molto disponibile come animale da compagnia anche se non ama le eccessive smancerie, né essere preso in braccio o strapazzato inutilmente, quindi forse non è adatto ai bambini.

Non è invadente ed è molto discreto, ma allo stesso tempo è anche molto socievole.

IL suo carattere calmo, equilibrato e rassicurante si addice alle persone con un ‘indole serena che non amano il troppo chiasso o il vociare continuo.

Il motto del Certosino è il “vivi e lascia vivere“, a meno che non si tratti di topi.

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: I gatti più belli del Mondo in mostra ad Ariccia il 04 e 05 Maggio 2013. | Cani e Gatti on line

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: