L’ arrivo di un gatto in famiglia: come attrezzare la casa.

gatto in lavatrice

Quando un nuovo gatto arriva in famiglia è fondamentale attrezzarsi per far sentire l’ animale a proprio agio una volta entrato nell’ abitazione.

Ciò non richiede chissà quale opera di trasformazione o quale sofisticatezza, o investimento economico, sarà sufficiente preparargli un comodo rifugio dove possa sentirsi al sicuro.

Se il gatto è ancora cucciolo non avrà alcun problema ad adattarsi alla casa ed alle persone che vi abitano, ma se si tratta invece di un soggetto adulto, occorrà un po’ più di tempo per l’ adattamento.

Nei primi giorni sarebbe opportuno evitare di spaventarlo con rumori troppo forti o con la presenza di eccessivi estranei, e soprattutto tenerlo in un locale solamente, consentendogli solo in un secondo momento di visitare tutta la casa, per poi lasciarlo scorrazzare tranquillamente in ogni dove alla scoperta di nuovi odori.

Nella sua nuova abitazione il gatto potrebbe scegliere come luogo di riposo il divano o la vostra poltrona preferita, se ciò non vi soddisfa sarebbe il caso di farglielo capire subito,pazientemente, facendo in modo che accetti una sistemazione alternativa.

Un gatto è in grado di raggiungere abilmente qualsiasi posto, anche quelli che a nostro avviso, a torto, sono irraggiungibili. Sarebbe quindi opportuno prevenire,  nei limiti del possibile, tutti quegli incidenti che spesso accadono nella convivenza con i gatti.

Occorre  stare particolarmente attenti ai cavi elettrici, alle sigarette, alle candele, agli aghi, ai cassetti aperti, agli elettrodomestici (lavatrici, lavastoviglie, forni, ferri da stiro), ai balconi, ai detergenti, alle piante velenose, alla spazzatura….

E’ molto importante non trascurare i pericoli derivanti dall’ ambiente esterno, per esempio il giardino, dove magari, senza pensarci è stato buttato del diserbante oppure dei concimi che possono essere nocivi per gli animali: ricordiamo sempre che il gatto è un animale molto curioso e amante delle esplorazioni.

Se si dovesse rendere necessario lasciare il micio da solo per qualche giorno (al massimo 1 o 2 giorni) assicurarsi di lasciare a sua disposizione le giuste quantità di acqua e cibo e più di una vaschetta igienica.

Se si ha la possibilità di affidarlo a qualcuno ricordatevi che per micio è sempre meglio stare nella sua casa con qualcuno che lo va a controllare 1 o 2 volte al giorno.

Soprattutto fate in modo di non far mai mancare al vostro nuovo compagno l’ affetto che merita perché il rapporto con lui sarà tanto più speciale quanto più protezione, sicurezza e amore saprete trasmettergli.



Framed Logo zooplus

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: Come educare un gattino all’ utilizzo della cassetta igienica. « Cani e Gatti on line
  2. Trackback: Come far felice un gatto di casa… | Cani e Gatti on line
  3. Trackback: Qualche consiglio per la scelta del gatto più adatto alla vostra famiglia. | Cani e Gatti on line

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: