E’ Vegan il primo Beagle del canile Green Hill dato in affido oggi

adozione cani

E’ iniziato oggi alle ore 12.00 l’ affidamento dei piccoli cani Beagle detenuti nell’ allevamento Di Green Hill a Montichiari, dove venivano destinati agli esami di laboratorio.

L’ allevamento era stato messo sotto sequestro lo scorso 17 Luglio per maltrattamenti sugli animali, ed erano state avviate le prime pratiche per l’ affido temporaneo degli animali.

Il primo cane  è stato consegnato nelle braccia dell’ attivista anti-Green Hill, Giuliano Floris, che ad Ottobre era salito sul tetto del canile chiedendone la chiusura.

Il cane è una femmina incinta di nome Vegan, che ora potrà portare a termine la gravidanza in un ambiente molto più familiare ed amorevole, e i suoi cuccioli non dovranno aprire il loro primo  sguardo sul mondo attraverso le sbarre di un canile.

Centinaglia di persone si sono riunite questa mattina in Via Donatello a Brescia, davanti al comando della Guardia Forestale, chi per ricevere il proprio animale, chi per essere semplicemente di sostegno.

Nel clima festoso, sia per la battaglia vinta, ma soprattutto per la nuova possibilità di vita concessa a quei poveri innocenti, sono stati consegnati i primi 100 cani, quasi tutti nel nord del paese, quindi vicino all’ allevamento, anche perché  si tratta di un affidamento temporaneo, che potrebbe “teoricamente” essere revocato dalla Procura, anche se Legambiente e LAV assicurano si tratti di un’ eventualità assai remota.

Sei dei cani che hanno trovato l’ affetto di un nuovo padrone hanno viaggiato sul treno ad alta velocità Milano-Roma per raggiungere altrettante famiglie romane che ne avevano fatto richiesta tramite internet.

Ma sono ancora 2300 i cani da affidare e consegnare nelle braccia di proprietari amorevoli, tra questi circa il 50% è rappresentato da cuccioli tra i 3 e gli 8 mesi, mentre il restante 50% è distribuito tra femmine in cinta, e cani adulti fino a tre anni.

Per adottare uno di questi splendidi cani è sufficiente collegarsi al sito di Legambiente e compilare un modulo con i propri dati. Ovviamente occorrerà disporre di determinati requisiti e superare un minimo di selezione, che viene predisposta al fine di evitare il rischio che i poveri piccoli passino “dalla padella alla brace”.

Quindi se stavate valutando l’ ipotesi di allargare la vostra famiglia facendo entrare un nuovo membro peloso ed a quattro zampe, forse potreste adottare uno degli sfortunatissimi cani del canile Green Hill, e trasformarlo in uno dei più fortunati animali del mondo.

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: I Subsonica a sostegno della campagna LAV contro Green Hill « Cani e Gatti on line
  2. Trackback: Sotto l’ albero di Natale “Manifesto Animalista”, per aiutare gli animali in difficoltà « Cani e Gatti on line
  3. Trackback: Il microchip, non solo un obbligo di legge! | Cani e Gatti on line

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: