L’ Osteopatia Veterinaria e le sue nuove frontiere.

osteopatia veterinaria

Oggi mi voglio soffermare su di una terapia,  ancora oggi, a mio avviso troppo sottovalutata nell’ ambito Veterinario, soprattutto se si parla di piccoli animali domestici.

Infatti per quanto riguarda il mondo dell’ equitazione, la pratica della Osteopatia come rimedio per diversi problemi strutturali, muscolari e patologici è già di uso comune da qualche anno.

Tra i proprietari di cani e gatti, invece, esiste ancora molto scetticismo nei confronti di questa scienza medica a tutti gli effetti, che utilizza come strumenti principali le mani abili e sapienti di Professionisti esperti.

Ebbene cari Fido e Micio, la terapia farmacologica non è la sola a potervi curare e dare sollievo, quando il vostro fisico sta affrontando uno stato di malattia.

L’ Osteopatia è una medicina complementare che tratta disfunzioni fisiologiche attraverso un particolare tipo di manipolazione, secondo la quale ogni elemento del corpo è considerato come una unità che vive di vita propria.

Essa si fonda su quattro principi fondamentali:

  1. la struttura governa la funzione, ovvero ogni anomalia a livello strutturale comporta una perturbazione funzionale, e quindi per svolgersi correttamente le funzioni devono potersi basare su strutture sane.
  2. la regola dell’ arteria, ossia  “laddove il sangue circola normalmente, la malattia non può svilupparsi”,  dal momento che l’arteria fornisce ad ogni organo tutto ciò di cui questo ha bisogno per funzionare correttamente, se essa subisce un qualsiasi intralcio, questa condizione di sicuro viene meno, e gli organi ne risentono.
  3. l’ alterazione funzionale precede la lesione, e quindi la lesione è considerata solamente la conseguenza di un problema funzionale preesistente.
  4. Correggere la lesione vertebrale e lasciar agire la natura, questo perchè l’ osteopatia parte dal presupposto di perfezione della natura, che ci assicura la salute se tutte le parti del corpo sono sane e nella posizione corretta.

Dato per assunto, che ogni singolo segmento del corpo di un cane, come quello di un essere umano, è collegato agli altri in un modo che potrebbe sembrare del tutto insensato agli occhi dei non esperti, si può facilmente arrivare alla conclusione che, se un cane soffre di una contrazione laterale dei lombi, ad esempio, esso si fletterà nel senso della contrazione in modo da rendere nuovamente armoniosi i tessuti della lesione che provoca dolore.

In pochi minuti l’ osteopata potrà rimuovere i blocchi che provocano la contrazione, con lo stesso principio per cui è possibile distendere la corda di un arco, semplicemente spingendo sull’ asta in modo da accentuarne la curvatura.

L’ Osteopatia vertebrale e cranio- sacrale permettono di curare gli spasmi della regione cervicale (causate spesso dagli strattoni del collare), alcune paresi e paraplegie, e diverse patologie dell’ apparato locomotore.

Questa scienza medica, contrariamente al pensare comune, non è una disciplina che si applica esclusivamente a livello articolare, ma risulta molto utile anche per risolvere problemi di tipo viscerale, ossia riguardanti gli organi interni o “tessuti molli“, come si suol dire nel gergo medico. Infatti ogni organo è dotato di un movimento proprio, che può subire un rallentamento a causa di un blocco, ed arrivare ad un’ alterazione della funzionalità dell’ organo stesso, finanche ad una sua degenerazione. Essa permette di curare un gran numero di affezioni viscerali come la costipazione, lo spasmo vescicale, l’ asma, i problemi gastrici.

Altra applicazione di questa moderna medicina è quella cranica, che produce effetti non solo sulla testa ma anche agli organi ad essa collegati tramite il liquor (liquido cefalo-rachidiano), il tessuto vascolare e gli ormoni, secreti a livello ipofisario. La osteopatia cranica risulta molto utile nella cura di eczemi (in concomitanza con regimi alimentari controllati), disturbi ipofisari ed ovarici, nonché nei  problemi oculari e di sordità.

Insomma, dopo aver preso piede come trattamento delle più disparate patologie umane, la Osteopatia si sta facendo largamente strada anche nel campo veterinario, e ciò lo dimostra il fatto che proprio il prossimo 28 Settembre si terrà a Roma il “Primo Congresso Internazionale di Osteopatia in ambito Veterinario“.

Quindi cari proprietari di cani e gatti spogliatevi di tutti i vostri pregiudizi e scetticismi e concedete al vostro piccolo animale la chance di essere curati con un metodo del tutto naturale e allo stesso tempo innovativo, senza nulla togliere alla medicina tradizionale.

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. silvia brunetti
    Ago 05, 2014 @ 22:58:21

    sapete indicarmi un osteopata vaterinario in provincia di torino?.. grazie..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: