Primo soccorso per gatti in caso di avvelenamento.

avvelenamento gatto

Quando si ospita in casa un animale domestico gli imprevisti e gli incidenti sono all’ ordine del giorno.

Occorre dunque attrezzarsi ed informarsi sulle misure da adottare in caso di urgenza, per essere in grado di assicurare al proprio animale un intervento di Pronto Soccorso, prima di portarlo dal Veterinario.

In questo articolo vi fornirò dei ragguagli di primo intervento in caso di avvelenamento, certo o sospetto, del vostro micio.

Il gatto può avvelenarsi ingerendo direttamente una sostanza tossica oppure leccandosi il mantello precedentemente contaminato (per esempio attraversando un campo trattato con pesticidi).

Lo stesso può accadere nel caso in cui si siano usati sull’ animale stesso dei prodotti contro le pulci o la rogna non specifici per i gatti.

I segni più evidenti di questa intossicazione sono diarrea, vomito, salivazione abbondante e convulsioni: in questo caso è utile lavare abbondantemente il gatto con acqua e sapone e portarlo dal veterinario.

La stessa sintomatologia può comparire nel caso in cui il gatto abbia ingerito lumachicidi, frequentemente utilizzati nei giardini e negli orti, però in questo caso è inutile lavare l’ animale. Stesso discorso vale per le esche per topi che, oltre a vomito e diarrea, possono causare anche gravi problemi di coagulazione con conseguenti emorragie diffuse.

Occorre inoltre porre molta attenzione anche alle vernici, alle pitture ed ai prodotti per il legno, che, sebbene siano tossici, hanno un odore particolarmente attraente per i gatti.

Il liquido antigelo risulta quasi sempre essere fatale, quindi è importante fare sempre attenzione quando si ripone dopo l’ uso.

Potrebbe sembrare strano e contro natura, ma anche molte piante e fiori sono potenziali pericoli per i gatti perchè tossici o velenosi, come ad esempio la stella di Natale, l’ azalea, il rododendro, il filodendro, l’ edera, il vischio, il mughetto, l’ oleandro.

In generale, in ogni caso di avvelenamento sarebbe utile, come manovra di primo soccorso, provare ad indurre il vomito, con una soluzione concentrata di acqua e sale da cucina o con dell’ acqua ossigenata, ma ciò è assolutamente controindicato se l’ animale è già in coma o ha perso il riflesso della deglutizione.

E’ assolutamente sconsigliabile somministrare liquidi come il latte, perché si rischia di peggiorare la situazione.

Comunque è sempre bene raggiungere nel più breve tempo possibile il Veterinario più vicino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: