Matrix, valido cane anti-mine dell’ Aeronautica, in cerca di una famiglia.

cane antimine

Matrix, valido cane anti-mine, dopo aver vissuto cinque straordinari anni al servizio dell’ Aeronautica Militare di Grosseto, impiegato nella ricerca delle mine inesplose, ora cerca una famiglia che abbia il piacere, ma anche l’ onore di adottarlo.

Il Pastore Belga Malinois è stato protagonista di moltissime ricerche in luoghi rischiosi, ricchi di potenziali mine ed ha perfino partecipato in qualche occasione alle parate del 02 Giugno ai Fori Imperiali, in occasione della Festa della Repubblica.

Ora è giunto il momento del congedo, che è arrivato prima del termine della carriera, ma non per incompetenza.

Infatti pur essendo uno dei più grandi scovatori di mine, che ha svolto un eccellente servizio durante tutto il periodo in cui è stato impiegato, Matrix ha il pericolosissimo “vizio” di riportare al proprio padrone l’ ordigno ritrovato, come un qualsiasi cagnolino farebbe con una pallina: un gesto di immensa fiducia e amore nei confronti di chi, con altrettanto amore, si è dedicato a lui ed alla sua educazione.

Nessuno dei suoi istruttori è riuscito a togliergli questa abitudine, nonostante Matrix sia un cane ubbidiente e valorosissimo, tanto è forte l’ affetto che prova nei confronti degli operatori cinofili con cui si esercita.

Ovviamente la festa di addio al Centro Cinofili dell’ Aeronautica di Grosseto è stata calorosissima, come merita un fedele quattro zampe che per anni è stato al servizio della Patria senza nulla pretendere, se non le coccole e i gesti di approvazione dei suoi compagni di vita.

In genere quando un cane militare viene congedato la scelta preferita è quella di affidarlo ad uno degli addestratori che fino a quel momento ha condiviso con lui il tempo e il lavoro, ma quando non è possibile garantire lo stesso stile di vita, generalmente si cerca di darlo in adozione a famiglie esterne, ben selezionate.

E’ per questo motivo che ora Matrix è in cerca di una casa accogliente e piena di affetto, anche perché è un gran coccolone, riferiscono le persone che lo conoscono.

Le procedure per l’ adozione sono già state avviate. Per chi fosse intenzionato a rendere felice questo stupendo Pastore Belga è possibile collegarsi al sito dell’ Aeronautica Militare www.aeronautica.difesa.it e compilare il modulo di richiesta, spedendolo poi, per posta, al Centro Cinofili di Via Castiglionese 70 a Grosseto.

Nel frattempo è già possibile fare visita a Matrix, perchè, dicono i Veterinari del centro Cinofilo, è importante che gli aspiranti proprietari prendano confidenza con lui, con visite frequenti, in modo da rendere più semplice l’ inserimento in famiglia.

Per tutti coloro che siano interessati è disponibile un numero di telefono (0564-445669) dove è possibile reperire tutte le informazioni su Matrix e sulle procedure di adozione, oppure scrivere una mail all’ indirizzo aerocinofili@aeronautica.difesa.it.


Framed Logo zooplus

Tutti in vacanza, cani e gatti compresi.

cani e gatti in vacanza

Questa appena iniziata è forse la settimana più turistica dell’ anno. Sono davvero poche le persone che in questi giorni rimangono in ufficio a lavorare. Dunque che sia in montagna oppure al mare, siamo tutti in partenza verso il nostro momento di relax.

Per noi amanti degli animali poter avere il nostro fedele amico al nostro fianco fa davvero la differenza tra una bella vacanza e una vacanza fantastica, perchè le ferie passate lontano dal nostro animale sono vissute solo per metà.

Come già ho scritto in un recente articolo, ad oggi, sono veramente molte le strutture che sono in grado di ospitare con tutti i confort i nostri cani e gatti.

Per esempio se la vostra meta vacanziera è la Sardegna potete essere sicuri di avere a vostra disposizione diverse spiagge che facciano al vostro caso. Qui di seguito ve ne indico qualcuna, ma di sicuro potrete trovarne delle altre:

  • Caprera a Porto Palma, dove è stata attrezzata una bellissima spiaggia nel Parco Nazionale della Maddalena, utilizzabile esclusivamente dai cani e dai loro padroni fino al 15 Settembre. Per info potete cliccare qui.
  • Gonnesa nella spiaggia di Fontanamare, denominata animal friendly, dove i cani potranno muoversi liberamente sempre nel rispetto di alcune regole.
  • Muravera, dove troverete la Dog Beach, nella località di Capo Ferrato, accanto al Camping Tiliguerta Village. Questa spiaggia è una vera location a 5 stelle per cani: offre acqua e ciotole sempre a disposizione, doccia per sciacquare i pelosoni, galleggianti per fare il bagno, la presenza di Veterinari e dog sitter su prenotazione.
  • Oristano nella zona di Torre Grande tra il primo e il secondo pontile, si tratta di un’ area recintata delimitata da appositi cartelli.

Questi sono solo alcuni esempi, ma se siete indirizzati nella splendida Sardegna con il vostro cane vi consiglio di dare un ‘occhiata QUI, ne troverete per tutti i gusti!

E se il vostro animale è dunque destinato a stare diverse ore sotto il sole o comunque a contatto con gli agenti esterni non dimenticate che quest’ anno la nuova moda suggerisce accessori fashion anche per lui.

Sono in vendita, infatti, nei Pet Shop, una moltitudine di cappellini e occhiali da sole con lenti speciali, studiati apposta per i nostri 4 zampe, utili soprattutto per le gite in barca oppurefisiologia cane nelle escursioni in montagna, dove il sole picchia senza che ce se ne renda conto.

Ancora più importanti in questo caso sono le protezioni solari che si possono trovare in farmacia o sempre nei negozi specializzati ad un prezzo che varia dai 5 ai 30 Euro a seconda della qualità e delle caratteristiche. Queste creme sono utili se spalmate nelle zone prive di pelo, perché proteggono la cute dai raggi solari, evitando scottature e irritazioni.

Con la spiaggia attrezzata a misura di fido, il cappellino e gli occhiali, si potrebbe anche pensare ad una rivisitazione della famosa canzone di Osvaldo Baffo ” con le Pinne, il fucile e gli occhiali“, e partire felici e contenti con tutta la famiglia e pelosone a bordo!!!!

Mi auguro che questa estate sia proprio così…

La Leishmaniosi Canina: sintomatologia, diagnosi e cura

dermatite leishmaniosi

La Leishmaniosi canina è una patologia provocata dalla Leishmania, un gruppo di Protozoi geneticamente molto simili tra di loro.

Nel territorio Europeo l’ insetto utilizzato dalla Leishmania è il Pappataci (anche detto pappatacio o flebotomo) che funge da veicolo per la trasmissione della malattia.

Infatti soltanto l’insetto è in grado di trasmettere la Leishmania ad un cane. Non è possibile che si verifichi un’ infezione diretta da cane a cane o da cane a uomo,

né tramite un morso, né tramite l’ urina, né tramite il sangue;  Si può rimanere contagiati solamente attraverso la puntura del Pappataceo già precedentemente contagiato a sua

volta per aver succhiato il sangue di un soggetto infetto.

Le Leishmanie trasmesse dal pappataci hanno un ciclo riproduttivo molto lento; una volta all’interno dell’organismo ospite, si riproducono e iniziano un processo di diffusione ai vari organi che sfocerà nel giro di alcuni anni in leishmaniosi.

Essa è dunque una malattia che normalmente ha un decorso progressivo e lentissimo che non può guarire in modo spontaneo e che si evolve peggiorando sempre più, fino a giungere al decesso del soggetto infetto se non si interviene in tempo. Il tempo di incubazione può variare da 30 giorni a sette anni.

Soltanto una piccola percentuale (4% circa) di cani ammalati manifesta la malattia in modo immediato;  quando ciò accade il cane presenta un ingrossamento linfonodale generale e una temperatura corporea oltre i  40 °C;  non vi sono altri sintomi e precedentemente il cane non ha avuto altre manifestazioni di particolari disturbi.

Il più delle volte ha un esordio graduale e ci si rende conto che il cane è affetto dalla malattia  grazie il rilevamento di un ingrossamento generalizzato dei linfonodi, e disturbi dermatologici.
Gli approfondimenti diagnostici evidenziano spesso milza ingrossata, ulcere cutanee, perdita di peso, zoppia, unghie lunghe e ricurve, alopecia (mancanza di pelo) diffusa, problemi agli occhi.

A livello ematologico si riscontrano alterazioni quali l’anemia, la trombocitopenia e la leucocitosi; in molti casi si riscontrano iperproteinemia e aumento di ALT, ALKP e gamma-GT,e alterazioni riconducibili ad insufficienza renale di tipo cronico.

Attualmente la terapia ritenuta più efficace dai Veterinari è quella a base di antimoniato.

Se il cane si trova in uno stadio meno grave della malattia, essa è stata, cioè riconosciuta relativamente presto, si può arrivare alla guarigione completa del soggetto.

Per quanto riguarda i cani allo stadio intermedio della malattia, si può assistere, dopo la terapia,  ad un miglioramento clinico,  ma la prognosi è legata allo stato clinico in cui versava il soggetto al momento della diagnosi.

Per i soggetti che arrivano in cura del Veterinario all’ ultimo stadio la prognosi purtroppo resta infausta.

La cosa migliore rimane dunque la prevenzione. Per approfondimenti in tal senso consulta questo articolo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: